Skip links

Gessi DiVini 2022, gusto e cultura nel Borgo medioevale di Gessopalena

Siamo giunti alla IV edizione dei GESSI DIVINI che si terrà il 10-11 settembre 2022 con il tipico brindisi al tramonto tra le pietre lucenti del Borgo medievale di Gessopalena scavato interamente nel gesso.

Come ogni anno l’evento prevede degustazioni di vini delle migliori cantine abruzzesi e dei migliori prodotti tipici locali, il convegno per discutere di enoturismo e vitigni autoctoni e storici di Gessopalena, musica, socialità e piatti della tradizione. Quest’anno ci saranno alcune novità, tra cui una passeggiata ecologica guidata dal botanico prof. Aurelio Manzi “sulle strade del Nero Antico” con degustazione di prodotti tipici. Un’altra novità e fiore all’ occhiello di Gessi diVini 2022 è la degustazione guidata delle micro-vinificazioni effettuate sulle uve dei vigneti antichi ed autoctoni di Pretalucente. Sommelier professionisti vi accompagneranno per degustare al meglio i vini abbinandoli con le migliori tipicità gastronomiche locali.

Contestualmente all’apertura degli stand delle cantine abruzzesi aderenti all’iniziativa – Biagi (Colonnella, TE);  Cantina Orsogna (Orsogna, CH); Marchesi de’ Cordano (Loreto Aprutino, PE); Palazzo Battaglini (Villamagna, CH); Santoleri (Guardiagrele, CH); Tenuta Ferrante (Lanciano, CH); Tenute Bracalante (Quadri, CH), Tilli (Casoli, CH) – si terrà la prima di una serie di degustazioni guidate da sommelier professionisti dei vini di Pretalucente e prodotti tipici locali (max 20 persone per batteria, info e prenotazioni al numero 349 7091965 oppure direttamente in loco), alla quale seguirà la presentazione del libro Quando la neve era bianca, breviario di campagna di Dino Viani con letture dell’attore Domenico Turchi.

Tra i diversi appuntamenti in programma, la densa due giorni prenderà il via nel pomeriggio di sabato con la tavola rotonda su Tradizioni e identità culturale, eredità del passato per costruire il futuro del territorio alla quale parteciperanno Mario Zulli, sindaco di Gessopalena; Francesca Fausta Gallo, preside della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Teramo; Tiziana Di Renzo, vicepresidente del Parco nazionale della Maiella e sindaca di Lama dei Peligni; Aurelio Manzi, botanico naturalista; Domenico Mastrogiovanni, direttore del Dipartimento sviluppo territoriale Confederazione Italiana Agricoltori; Danilo Di Florio, imprenditore; Vincenzo d’Ercole, coordinatore ANCI Giovani Abruzzo e sindaco di Castiglione Messer Raimondo.

La giornata di domenica 11 settembre si aprirà alle ore 9 con la passeggiata ecologica di circa 9 km Sulle strade del Nero Antico. Guidati dal prof. Aurelio Manzi si andrà alla scoperta degli incantevoli paesaggi offerti dalla Maiella, dal paese vecchio al lago Sant’Angelo. Costeggiando i vigneti di Pretalucente si percorrerà un tratto della storica Linea Gustav arrivando in località Sant’Agata, luogo di uno dei più efferati eccidi compiuti dai nazisti in Abruzzo durante l’occupazione. Si proseguirà quindi verso la roccia della Morgia al cospetto dell’opera d’arte site specific Orizzonti realizzata dall’artista greco Costas Varotsos e da lì fino ai nuovi impianti dei vitigni di Pretalucente dove si degusterà un aperitivo finale a base di prodotti tipici del territorio (quota di partecipazione €10 comprensiva di maglietta ricordo, prenotazioni al numero 349 7091965).

Nel pomeriggio spazio al convegno Vitigni e vini di Pretalucente: da progetto di ricerca a realtà da valorizzare sul territorio grazie al quale si farà il punto sullo stato dell’arte delle attività di recupero dei vitigni Nero Antico di Pretalucente e Vedovella Nera portate avanti già da diversi anni da un meritevole gruppo di lavoro composto da attori pubblici e privati – dall’amministrazione comunale alla Regione Abruzzo, dalle università di Teramo e Perugia alla Cantina Orsogna, con il coinvolgimento degli agricoltori custodi Nicola Mattoscio e Mariano Bozzi – che, analisi chimiche e del DNA alla mano, avrebbero attestato l’origine autoctona del Nero Antico e la parentela della Vedovella Nera col Sangiovese.

Le bottiglie di Nero Antico di Pretalucente nelle versioni Rosso e Rosato.

Come nella giornata di sabato, previsti infine assaggi di vini, degustazioni guidate e tre turni di cena a base di prodotti locali come Strozzapreti al tartufo fresco o al pomodoro, Arista di maiale con petali di tartufo fresco oppure con condimento tipico. Di seguito il programma dettagliato delle due giornate di Gessi DiVini.